skip to Main Content
Tel. +39 0541 676752 e-mail: direzione@sangiuseppe.org
Vittime E Conflitti: Conoscere Per Non Dimenticare

Vittime e conflitti: Conoscere per non dimenticare

  • News

Due ragazzi S.P.R.A.R. delle nostre comunità (V. e H.) hanno partecipato giovedì 8 febbraio al convegno “Vittime e conflitti. La dignità negata. Testimonianze dirette a confronto” presso il Teatro degli Atti.

Il convegno è stato promosso dall’Associazione nazionale vittime civili di guerra, in occasione della prima Giornata nazionale delle vittime delle guerre e dei conflitti nel mondo, in  collaborazione con l’Associazione Agevolando e il progetto didattico Storia per tutti.

Nonostante la difficoltà linguistica V. e H. sono stati molto attenti ad ascoltare le storie che ognuno dei partecipanti ha raccontato: Jerreh Jaiteh (Gambia), Aman Ahmadzai (Afghanistan), Ahmad Alkhaled (rifugiato siriano) e Franco Leoni Lautizi, sopravvissuto alla Strage di Marzabotto.

Colpiti non solo dalla storia di Aman che conoscono molto bene perché è stato ospite di Casa Borgatti, ma anche da quella di tutti gli altri protagonisti.

Ad ogni aneddoto e ricordo cercavano di fare un paragone e raccontare gli stessi episodi, le stesse emozioni, la stessa fatica, perché la paura, la voglia di combattere per una vita più giusta e serena di chi stava sul palco, rappresenta anche la loro storia e la loro speranza per il futuro.

Per maggiori informazioni: leggi l’articolo pubblicato su Newsrimini.

Iscriviti alla Newsletter


Trattamento dei dati personali*
Leggi l'informativa sulla privacy


Comunicazioni relative ai progetti della Fondazione*
Si voglio ricevere le vostre comunicazioniNo, non voglio ricevere le vostre comunicazioni



Share This
Back To Top
×Close search
Cerca

Per consentirti la migliore esperienza di navigazione, abbiamo configurato il nostro sito internet in modo da consentire i cookie. Continuando la navigazione, acconsenti all'uso degli stessi. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi